La località reggiana ospita per la prima volta la partenza di Appenninica MTB Stage Race nell’inedito percorso dell’edizione 2022 (4-10 settembre). Gli atleti affronteranno tre giorni all’ombra della Pietra di Bismantova

Appenninica MTB Stage Race riparte da Castelnovo ne’ Monti. Dopo aver ospitato il gran finale nelle ultime due edizioni, la mtb stage race in programma dal 4 al 10 settembre 2022 riprende il via propria dalla cittadina reggiana, celebre per la sua Pietra di Bismantova che secondo la tradizione avrebbe ispirato il Purgatorio di Dante.

Sede di tappa di Appenninica fin dalla prima edizione, Castelnovo ne’ Monti ha sempre creduto fortemente nel format della corsa a tappe in mountain bike sui sentieri dell’Appennino dell’Emilia-Romagna, e quest’anno è pronta a ospitare ben tre giorni di gara. Le prime due frazioni si snoderanno infatti lungo gli apprezzati sentieri degli appennini reggiani, esaltando un territorio ricco di storia e fascino, mentre da Castelnovo ne’ Monti prenderà il via anche la terza frazione, la temuta High Mountain Queen Stage.

Già sabato 3 settembre la centrale Piazza Gramsci si animerà con le operazioni preliminari di accredito e un’area expo con tutte le associazioni del territorio impegnate nella promozione di attività outdoor.

Piazza Gramsci sarà poi sede di arrivo e di partenza della prima frazione, domenica 4 settembre, dove protagonisti saranno i territori del regno di Matilde di Canossa, tra castelli e antichi collegamenti. La Matildica, con i suoi 52 Km e 1850 metri di dislivello, servirà a scaldare le gambe degli atleti intorno all’iconica Pietra di Bismantova con un itinerario che toccherà il Castello di Carpineti. Un susseguirsi di saliscendi collinari tra il Monte Fosola e il lungo argine del fiume Secchia.

CASTELNOVO NE’ MONTI, TRA STORIA E MAGIA

Castelnovo ne’ Monti e i territori circostanti sono intrisi di storia e di magia, a cominciare dalla Pietra di Bismantova, che secondo la tradizione ispirò il Purgatorio di Dante durante un passaggio del poeta nel 1306, come riportato anche in un passo del Canto IV del Purgatorio della Divina Commedia. Ma intorno a Castelnovo sono diverse le rocche e i castelli, appartenenti al regno della potente Matilde di Canossa, sorti a cavallo tra il 1000 e il 1100 d.C.

Da visitare è anche il centro storico della città, di origine medievale, che è stato ristrutturato in anni recenti e offre degli scorci davvero caratteristici. Tra questi il Palazzo Ducale, immerso nel verde dei giardini di Bagnolo è stato costruito dagli Estensi come simbolo del loro dominio sul territorio ed è oggi sede distaccata del Comune.