Appenninica mette in campo nuove regole per la sicurezza

Gli organizzatori della gara a tappe di MTB (27 Settembre-3 Ottobre) stanno mettendo a punto le misure di prevenzione anti-Covid, secondo le linee guida fornite da FCI e Governo. Previste due modifiche mirate al format di gara: la partecipazione sarà solo individuale e la prima tappa di Porretta Terme sarà a cronometro

L’Italia sembra essersi lasciata alle spalle la fase più critica dell’emergenza Covid-19, ma l’attenzione deve rimanere alta, anche e soprattutto in vista della ripresa delle competizioni ciclistiche nel nostro Paese. Gli organizzatori di Appenninica MTB Parmigiano Reggiano Stage Race lo sanno, e per questo si stanno adoperando perché la gara a tappe, in programma dal 27 Settembre al 3 Ottobre, si possa svolgere in totale sicurezza per gli atleti, gli addetti ai lavori e il pubblico.

La Federazione Ciclistica Italiana ha garantito la possibilità di tornare a gareggiare, seguendo delle linee guida volte alla prevenzione durante le corse di gruppo o individuali. Il comitato organizzatore di Appenninica ha quindi già messo in atto misure ed accorgimenti importanti per ridurre significativamente qualsiasi situazione di rischio.

In queste settimane è stato costante il contatto fra gli organizzatori, gli atleti ed i loro accompagnatori, per aggiornarli costantemente sugli sviluppi dell’emergenza in Italia, oltre che per responsabilizzarli rispetto ai codici di condotta posti in atto dalle autorità nazionali e sportive. Al tempo stesso, oltre alla formazione del Comitato anti-contagio previsto dalle norme FCI, Appenninica sta provvedendo alla formazione di staff, volontari e partner esterni per favorire una più ampia conoscenza e recepimento delle misure di prevenzione.

La cosiddetta “Zona Gialla”, in cui confluiscono atleti e addetti ai lavori, verrà tenuta sotto stretta sorveglianza, in modo da evitare contatti non necessari e mantenere, dove possibile, il distanziamento sociale. Proprio per questo, alcune procedure tecniche inizialmente previste verranno modificate, oppure cancellate, per ridurre al minimo il rischio di assembramento in aree delicate.

Oltre alla misurazione della temperatura con i termoscanner, saranno predisposte diverse postazioni di erogazione di gel igienizzante, e non mancheranno segnalazioni specifiche sulle norme di comportamento in campo gara e negli spazi comuni. Specifiche cautele saranno inoltre adottate per i ristori e le cene serali, evitando la formula “a buffet”, mentre agli atleti sarà vietato scambiarsi borracce o bottigliette.

“Le linee guida della FCI vanno nella giusta direzione sul fronte della prevenzione – spiega Beppe Salerno, co-organizzatore insieme a Milena Bettocchi -. In questa fase è molto importante essere cauti, perché il Covid-19 non è stato ancora sconfitto. Confidiamo che queste misure, insieme al buonsenso di tutte le persone coinvolte, ci permetteranno di disputare il nostro evento in piena sicurezza”.

In questa direzione vanno anche due importanti accorgimenti riguardanti il format della gara, assunti dagli organizzatori per ridurre ulteriormente il rischio di contagio. Il primo è l’abolizione della categoria “Team” nell’edizione 2020: pertanto ogni biker gareggerà individualmente e non in coppia, venendo indirizzato automaticamente alla sua categoria di riferimento. “In questa situazione, è necessario che la bicicletta, gli attrezzi e ogni altro oggetto di uso in gara e fuori siano assolutamente personali, e inoltre lo scambio di borracce e barrette non è consentito: amiamo la formula ‘team’, ma crediamo che per quest’anno sia preferibile rinunciarvi come ulteriore misura di prevenzione. Oltretutto, con i regolamenti straordinari vigenti il podio è obbligatoriamente limitato a tre atleti” spiega ancora Beppe Salerno.

La seconda modifica riguarda la prima tappa di Domenica 27 Settembre, con partenza e arrivo nel cuore di Porretta Terme (Bologna), che non sarà più una frazione in linea ma una cronometro individuale. Questo permetterà una migliore gestione delle partenze, con gli atleti che si lanceranno distanziati di qualche secondo, e la creazione di griglie multiple a partire dalla seconda tappa, utili a mantenere il necessario distanziamento fra gli atleti al via.


Informazioni utili su Appenninica

Appenninica è una gara full-service, pertanto la quota di iscrizione è già comprensiva di numerosi servizi: dal pernottamento ai pasti e all’assistenza tecnica solo per citarne alcuni. Ad ogni modo, sono disponibili anche alcuni pacchetti di servizi extra per rendere l’esperienza più completa e confortevole.

La corsa toccherà quattro province, in quattro comuni immersi nella bellezza dell’Appennino, per un totale di sette tappe. Si partirà da Porretta Terme (Bologna), che ospiterà la prima tappa, una cronometro, e la partenza della seconda, per poi spostarsi a Fanano (Modena) e dalla quarta, la Queen Stage da oltre 4000 metri di dislivello, a Castelnovo ne’ Monti (Reggio Emilia). Gli arrivi delle ultime due tappe, invece, saranno a Noceto (Parma), nel cuore dell’area di produzione del Parmigiano Reggiano. IL PERCORSO NEL DETTAGLIO

Le iscrizioni per Appenninica MTB Parmigiano Reggiano Stage Race sono aperte sul sito. Le squadre che ancora non hanno avuto modo di pianificare la stagione 2020, possono mettersi in contatto con gli organizzatori per la partecipazione.

 

The Appenninici – Dal rugby alla mountain bike: il magico viaggio di Sophie Halhead

Tra i protagonisti di Appenninica MTB Stage Race ci sono tante storie di sport e vita. Sophie Halhead è tornata nel 2023 alla corsa a tappe sugli Appennini dell’Emilia-Romagna dopo aver preso parte alla prima edizione, raccontando il passaggio dal rugby al mondo della mountain bike

Hans Becking torna ad Appenninica a caccia del tris

Primo atleta a conquistare due edizioni di Appenninica MTB Stage Race nella categoria Uomini Elite, l’olandese e campione in carica della BUFF-Megamo punta al tris dal 2 al 7 settembre 2024. “È una corsa entrata nel mio cuore”, le parole di Becking

Svelato il percorso di Appenninica 2024: via da Bologna, 14mila metri di dislivello

La corsa a tappe MTB ha rilevato il percorso dell’edizione in programma dal 2 al 7 settembre. Confermate le sedi di tappa di Lizzano in Belvedere, Fiumalbo e Castelnovo ne’ Monti per il gran finale, fa invece il suo esordio Loiano. In totale 400 km e 14 mila metri di dislivello da affrontare

The Appenninici – Un campione olimpico alla scoperta di Appenninica

Tra i protagonisti di Appenninica MTB Stage Race ci sono tante storie di sport e vita. Miguel Martinez, medaglia d’oro nella Mountain Bike a Sydney 2000, ha partecipato all’edizione 2023 rimanendo colpito dal clima di familiarità della corsa e dai percorsi e paesaggi dell’Appennino dell’Emilia-Romagna

Appenninica 2024 sulle orme del Tour de France: il via è da Bologna

Sarà il capoluogo dell’Emilia-Romagna ad ospitare la partenza della sesta edizione di Appenninica MTB Stage Race il 2 settembre 2024. Dopo il passaggio del Tour de France a luglio, la corsa a tappe MTB sarà grande protagonista nel cuore di Bologna

L’avventura di Appenninica MTB Stage Race torna dal 2 al 7 settembre 2024

La grande sfida a tappe in MTB sugli Appennini dell’Emilia-Romagna conferma il format su sei giornate, e annuncia l’appuntamento per la stagione 2024. Iscrizioni aperte nella fase Early Bird a partire dal 1° dicembre

Becking e Piana sul trono di Appenninica MTB Stage Race 2023

L’olandese della Buff-Megamo è il primo uomo a vincere due edizioni della corsa a tappe sugli Appennini dell’Emilia-Romagna, mettendo il sigillo anche sull’ultima frazione. Dietro di lui salgono sul podio Tiago Ferreira e Tim Smeenge. Tra le donne successo di Debora Piana, che lascia l’ultima frazione a Kristina Ilina. Bilancio positivo per gli organizzatori, soddisfatti per l’ulteriore crescita di Appenninica MTB Stage Race nella sua quinta edizione

Doppietta DMT Racing Team a Vidiciatico. Successi per Ferreira e Ilina, Becking e Piana in controllo

Il portoghese del DMT Racing Team prova ad attaccare il leader della classifica, ottenendo la sua seconda vittoria ad Appenninica MTB Stage Race 2023 sul traguardo di Vidiciatico. In generale, Becking conserva un vantaggio rassicurante in vista dell’ultima prova. Tra le donne si ripete Kristina Ilina, con Piana che controlla a distanza

Fanano si tinge di Orange: Smeenge vince, Becking rafforza la leadership

Il Campione Nazionale Olandese vince la quarta frazione di Appenninica MTB Stage Race da Fiumalbo a Fanano. Becking si accontenta della seconda posizione di giornata, ma allunga su Tiago Ferreira nella generale. Tra le donne terzo successo di tappa di Debora Piana, ormai leader incontrastata. Domani, 8 settembre 2023, tocca all’Appenninica Distilled da Fanano a Lizzano in Belvedere

A Fiumalbo Becking e Piana consolidano la leadership

L’olandese della Buff-Megamo centra il secondo successo di tappa ad Appenninica MTB Stage Race 2023, battendo in volata Tiago Ferreira a Fiumalbo. Dietro di loro è lotta a tre per il terzo gradino del podio. Tra le donne Debora Piana si conferma leader, incrementando il suo vantaggio su Kristina Ilina. Domani, 7 settembre 2023, partenza da Fiumalbo e arrivo a Fanano

La risposta di Ferreira e Piana: giochi aperti ad Appenninica 2023

Con il successo di Fiumalbo il portoghese del DMT Racing Team si conferma il rivale più temibile di Hans Becking. Dietro di loro Martino Tronconi e Tim Smeenge restano in corsa. Tra le donne Debora Piana si prende la leadership dopo aver fatto sua la Mountain Queen Stage. Domani, 6 settembre, primo storico sconfinamento in Toscana nella tappa ad anello con arrivo e partenza da Fiumalbo

Becking e Ilina partono subito forte ad Appenninica 2023

L’olandese della Buff-Megamo e la russa del DMT Racing Team conquistano la prima tappa di Appenninica MTB Stage Race. Tra gli uomini completano il podio Tiago Ferreira e Martino Tronconi, mentre nella categoria Women Debora Piana arriva a un’incollatura dalla vincitrice. Grande attesa per la Mountain Queen Stage di domani, 5 settembre