Appenninica chiama gli italiani: incentivo per i tesserati FCI

In collaborazione con la Federazione Ciclistica Italiana, gli organizzatori offrono un’opportunità in più di gareggiare in una stagione condizionata da molte cancellazioni. Il CT Celestino: “Una grande idea”

Mentre in Italia si sta incentivando l’uso della bicicletta con il bonus sconto del 60% sull’acquisto del mezzo, anche Appenninica MTB Parmigiano Reggiano Stage Race è pronta a venire incontro ai biker italiani in un’annata agonistica che ha perso buona parte dei suoi appuntamenti a causa del Covid-19. Unica gara a tappe FCI di Mountain Bike, l’evento si svolgerà dal 27 settembre al 3 ottobre 2020 nell’Appennino emiliano, offrendo oltre 16.000 metri di dislivello distribuiti su sette frazioni.

Proprio per far fronte alla perdita di molti appuntamenti importanti della stagione agonistica, gli organizzatori di ASD Happy Trail MTB hanno deciso, in collaborazione con il settore fuoristrada della Federazione Ciclistica Italiana, di proporre – per un periodo limitato – un’agevolazione economica a tutti i tesserati FCI.

Solo dal 3 al 21 giugno, per i tesserati FCI e fino ad esaurimento numeri di gara, sarà quindi possibile iscriversi ad Appenninica MTB Parmigiano Reggiano Stage Race al prezzo di 990 euro per atleta, anziché 1.290 euro. “Abbiamo voluto offrire un’opportunità in più ai tanti amanti della mountain bike che a causa del Covid-19 non hanno avuto possibilità di gareggiare in questa stagione: ben consapevoli del difficile momento storico e delle possibili problematiche per i viaggi all’estero, ci siamo messi a disposizione della Federazione Ciclistica Italiana per permettere a tanti di vivere questa esperienza,” ha spiegato il co-organizzatore Beppe Salerno.

Appenninica è anche un viaggio alla scoperta di un territorio, l’Appennino Emiliano, sconosciuto a molti biker, anche professionisti. “Quella di Appenninica è una scelta preziosa per il nostro movimento, – spiega il Commissario Tecnico della Nazionale italiana di MTB, Mirko Celestino. – Si tratta di una gara giovane ma unica nel suo genere, sia perché è la sola gara a tappe MTB nel nostro Paese, sia perché a livello internazionale ne esistono poche così impegnative. Credo che Appenninica potrebbe diventare un ottimo step di preparazione anche per tanti atleti pro in cerca della miglior condizione.”

“In generale, si percepisce una richiesta sempre più forte per eventi di questo tipo da parte di atleti e squadre, e spero che siano in molti ad approfittare dell’opportunità offerta dagli organizzatori,” ha proseguito Celestino. “Fra l’altro, una gara a tappe è un’esperienza che manca anche a me: un domani potrei mettermi alla prova anch’io… rigorosamente in coppia.”

Tutte le info per richiedere l’agevolazione dedicata ai tesserati FCI sono disponibili su https://www.appenninica-mtb.com/agevolazione-concorrenti-italiani-fci/

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.